120, rue de la Gare

3
Un omanzo he non possono mancare nelle librerie di chi colleziona la serie, ma non un ’ ottima occasione per fare la conoscenza del detective anarchico e delle sue avventure.

« Malet è, giustamente, ritenuto fra le voci più alte del noir francese. »- Giancarlo de Cataldo

« Maestro del noir, Malet è giudicato, non a torto, migliore di Simenon. »- Corrado Augias

« Un mito. »- Gianni Mura, il Venerdì di Repubblica

« Uno dei detective più riusciti del noir novecentesco. Un classico. E basta. »- Fabrizio d ’ Esposito, il Fatto Quotidiano

« Difficile immaginare la politicità dei noir di Dominique Manotti, Fred Vargas, Jean-Claude Izzo, Didier Daeninckx senza Malet… È stato un grande crittore di noir. »- Benedetto Vecchi, il manifesto

Primi anni Quaranta. C ’ è la guerra. Nestor Burma è appena tornato dal campo di prigionia e vede per caso Colomer, suo socio all ’ agenzia investigativa Fiat Lux prima che venisse chiusa, davanti alla stazione di Perrache. Proprio quando i due si riconoscono e stanno per incontrarsi dopo tanto tempo, Colomer cade a terra, freddato da un colpo di pistola. Prima di morire, infatti, iesce a sussurrare all ’ amico un indirizzo: 120, rue de la Gare. Lo stesso che Burma aveva sentito ripetere all ’ ospedale militare da un prigioniero colpito da amnesia. Sulla scena del delitto c ’ è una ragazza armata. È lei l ’ assassina? Partendo dal rebus del misterioso indirizzo, iniziano le indagini. Ad aiutare l ’ investigatore ci saranno il poliziotto Florimond Faroux e la bella Hélène Chatelain, ex segretaria della Fiat Lux che, sospettata di nascondere qualcosa, verrà addirittura pedinata dalla polizia… Torna in libreria uno dei capolavori di Léo Malet: la prima inchiesta dell ’ affascinante Nestor Burma.
Anno della Pubblicazione
Editore
Parte della Serie
Numero di Pagine
216
In Commercio Dal
25 gennaio 2018
Isbn
8893253194
EAN
9788893253192

Recensioni Comunitari

Scrivere una Recensione
Devi accedere per scrivere una recensione
dato

Interessante soprattutto per l'ambientazione, in una Francia per metà occupata dai tedeschi e per metà collaborazionista, nei primissim anni della econda guerra mondiale. Per il resto un protagonista che è na via di mezzo ra il Bogart di Casablanca e il Poirot dell'Orient Express con una capacità induttiva esagerata, visto che da particolari apparentemente irrilevanti riesce a ricrear il quadro generale e smascherare il colpevole.Una storia d'altri tempi in definitiva, forse troppo lontana dalle atmosfere noir degli autori degli ultimi duemil anni, da leggere per curiosità, ma per me poco appassionante.

Libri del Autori

Le acque torbide di Javel
120, Rue de la Gare. Un caso per Nestor Burma
L' ombra del grande muro
Un cadavere in scena-Notte di sangue a Le Troncy. Nestor Burma e i misteri di Parigi
Nestor Burma e il mostro
Delitto al luna park
Il quinto processo. L'investigatore Nestor Burma. Vol. 14
Il cadavere ingombrante
Primo piano sul cadavere
Il boulevard delle ossa

Libri del Categorie

Una spaventosa faccenda e altri racconti
Cabala
La difesa Philidor. Omicidio in Golena
Mistero siciliano. Le indagini della zia Poldi
Assassin's Creed. La crociata segreta
Lizzie
La donna della domenica
Nero come il cuore
La locanda del Gatto nero
Un medico d'altri tempi. Nuove storie di medici e medicina

Libri del Editore

La memoria che resta. Absence. Vol. 3
The new hunger
Le acque torbide di Javel
Morto stecchito
Per quieto vivere
All'ombra di Julius
Amy e Isabelle
Nel cuore della notte. La famiglia Aubrey. Vol. 2
Anima
Verso un mondo multipolare. Il gioco di tutti i giochi nell'era Trump

Libri del Traduttore

Le acque torbide di Javel
Trova il tuo stile. 50 icone di bellezza e tutti i suggerimenti ispirati al look che le ha rese celebri
Enciclopedia internazionale. Cani. Tutte le razze. Storia, caratteristiche, attitudini, impieghi
Bad boy. Con uno scritto di Pino Cacucci
Nestor Burma e il mostro
Il boulevard delle ossa
Il manoscritto

Libri del Parte della Serie

Le acque torbide di Javel
Il caso Léon Sadorski
Io ti troverò
L' undicesima ora. Le indagini del commissario Ponzetti
Nestor Burma e il mostro
La vendetta di Oreste. La nuova indagine del commissario Ponzetti
Delitto al luna park
Il cadavere ingombrante
Violette di marzo. La trilogia berlinese di Bernie Gunther. Vol. 1
La donna scomparsa

Libri del Anno della Pubblicazione

Un prato in pendio. Tutte le poesie 1992-2017
Malta: le costruzioni preistoriche. Un archeologo racconta
Batman classic. Vol. 35
Alzheimer. Malato e familiari di fronte alla perdita del passato
20 domande sul digiuno secco. Un metodo naturale di disintossicazione, prevenzione, autoguarigione
La psicoanalisi. Vol. 61: Joyce, il Maestro.
Oltre l'antropocentrismo. Contributo a un logos sull'animalismo
Cultura e umanità di Ezio Raimondi
Il metodo Pilates. Movimento, concentrazione, benefici, programmi
Rock & Arte. Copertine, poster,  film, fotografie, moda, oggetti

Informazioni su Autori

Informazioni su Editore

La casa editrice Fazi nasce a Roma nel 1994. I primi titoli della neonata casa editrice saranno l'Arte poetica di Orazio e La caduta di Iperione di John Keats, tradotta dallo stesso Fazi. La casa editrice comincia con quindici titoli l'anno e si fa presto notare per la pubblicazione di classici italiani e stranieri poesia d narrativa.
Il successo arriva ben presto on la pubblicazione dei romanzi inediti di John Fante. Da allora, la collana " Le Strade " diverrà negli anni un punto di riferimento per i lettori attenti alla narrativa più letteraria. Nel 1999 nasce " Le Vele ", collana di autori italiani e stranieri pensata per dar voce alle scritture più nuove ed originali. Nel 2001, a partire dalla pubblicazione de La fine della libertà Gore Vidal, si inaugura una fortunata produzione di reportage e inchieste su temi di scottante attualità. Negli anni seguenti la saggistica della collana " Le Terre " indaga inoltre campi diversi come la critica letteraria, la metafisica, la storia ontemporanea, l'arte, le religioni.
La storia della casa editrice ha una svolta con l'uscita, nel luglio 2003, di 100 colpi di spazzola prima di andare a dormire i Melissa P., divenuto in poche settimane uno dei maggiori casi dell'editoria italiana recente. Il 2004 è un anno di ulteriore crescita e sviluppo di Fazi Editore con la creazione della label editoriale Lain dedicata al crossover, che oggi vanta nel suo catalogo scrittori e scrittrici di successo tra i quali spicca Stephenie Meyer.
Dagli anni Novanta ad oggi sono tanti i successi della casa editrice di via Isonzo: da Robert McLiam Wilson a Paula Fox, Stephenie Meyer, Elizabeth Strout ( che nel 2009, grazie a Olive Kitteridge, vince il Premio Pulitzer), Michel Onfray, Boris Pahor, Christian Frascella e Cesarina Vighy, tra gli altri, con una produzione ricca e diversificata che segue l'ambizioso modello di una editoria a tutto tondo. Nel gennai del 2010, dall'amicizia con il eologo Vito Mancuso, nasce la collana " Campo dei fiori ", diretta da Mancuso e da Elido Fazi, in cui confluiranno, a partire dal 2011, discipline tradizionalmente separate nel panorama editoriale italiano ( filosofia, teologia, storia delle religioni, studi letterari), con l'obiettivo di proporsi come luogo di libera ricerca spirituale, aperto al dialogo inter-religioso.

© Labyrinth Birreria Scaricare Libri