1848. L'anno della rivoluzione

Il 22 febbraio 1848 Parigi si sveglia sotto un cielo grigio e carico di nev. Le raffiche di vento portano per le strade una triste acquerugiola. Alle nove una folla di manifestanti- operai disoccupati, donne e bambini- si riunisce in place de la Madeleine, dalla quale deve prendere avvio la marcia di protesta. Tre mes dopo, alle prime ore del attino, la piazza esplode in un boato di giubilo: è stata proclamata la Repubblica! Parigi è la prima città a cadere sotto i colpi della rivoluzione. Con stupefacente rapidità, in tutte le capitali del continente, operai e borghesi rovesciano i vecchi regimi e si apprestano a dar vita a un nuovo sistema liberale. La marea sconvolge il sistema conservatore che, dopo la conclusione delle guerre napoleoniche, aveva mantenuto la pace ma represso le aspirazioni all'indipendenza nazionale e al governo costituzionale. Alta politica e diplomazia, processi di formazione statale e affermazione del costituzionalismo si affiancano alla tragedia umana della rivoluzione, all guerra e ella miseria: il 1848 è allo stesso tempo un'esperienza esaltante e drammatica per migliaia di persone, che scoprono il gusto per la politica e conquistano diritti civili e spazi di autonomia fino ad allora esclusi. E on penso s tutto duri poco: è la generazione del 1848 a distruggere alla radice quel vecchio sistema ma sarà la gente del futuro a raccoglierne i frutti.
Anno della Pubblicazione
Editore
Traduttore
Parte della Serie
In Commercio Dal
12 novembre 2009
Isbn
8842088897
EAN
9788842088899

Recensioni Comunitari

Scrivere una Recensione
Devi accedere per scrivere una recensione

Libri del Categorie

Seconda Roma (1850-1870)
La grande strategia dell'impero asburgico
Crimea. L'ultima crociata
Rosmini, Gioberti e Gustavo di Cavour. Cristianesimo, filosofia e politica nel Risorgimento. Vol. 2
L' insurrezione lucana del 1860, fra storia e storiografia
Per missione e per interesse. Il discorso coloniale in Francia durante la Terza Repubblica
L' ultimo mito del Risorgimento. Storia senza retorica della Repubblica romana (9 febbraio - 4 luglio 1849)
Southern Italy from 1830 to 1946
Quando Firenze divenne capitale 1865-1871
La Repubblica di Venezia nel Settecento

Libri del Editore

La liberazione di Roma. Alleati e Resistenza
L' edificazione di sé. Istruzioni sulla vita interiore
Invito a teatro. Manuale minimo dello spettatore
Sociologia dei fenomeni politici
Storia di un giorno in una città medievale
Margini d'Italia. L'esclusione sociale dall'Unità a oggi
L' occhio di Zeus. Disavventure della «Democrazia»
L' ultimo miliardo. Perché i paesi più poveri diventano sempre più poveri e cosa si può fare per aiutarli
Clandestinità (e altri errori di destra e di sinistra)
La mutazione individualista. Gli italiani e la televisione 1954-2011

Libri del Traduttore

La nostra cruda logica. Testimonianze di soldati israeliani dai Territori occupati
La morte per la patria. La celebrazione dei caduti dal Risorgimento alla Repubblica
L' età post-eroica. Guerra e pace nell'Europa contemporanea
Lavoro utile, fatica inutile. Bisogni e piaceri della vita, oltre il capitalismo

Libri del Parte della Serie

Passo d'uomo
La lingua geniale. 9 ragioni per amare il greco
Dialogo sulla storia
I naufraghi del Don. Gli italiani sul fronte russo. 1942-1943
Paura. Una storia culturale
I sonnambuli. Come l'Europa arrivò alla Grande guerra
Risvolti di copertina. Viaggio in 14 case editrici italiane
Il mare d'amore. Eros, tempeste e naufragi nella Grecia antica
Mafia republic
Nulla al mondo di più bello. L'epopea del calcio italiano fra guerra e pace 1938-1950

Libri del Anno della Pubblicazione

Paperback reggae. Origini, protagonisti, storia e storie della musica in levare
Diseguaglianza, povertà e politiche pubbliche
Difesa dell'omosessualità
Johann Sebastian Bach. Tutte le cantate
Pinocchio. Ediz. illustrata
Tesi di laurea con computer e Internet
Vitelloni e giacobini. Voghera-Milano fra dopoguerra e «boom»
Dizionario bolognese-italiano, italiano-bolognese
La voce del corpo. Il ruolo del corpo in psicoterapia
Modelli della spiegazione scientifica

Informazioni su Editore

Il 10 maggio 1901 Giovanni Laterza ( 1873-1943) annuncia la nascita della casa editrice Giuseppe Laterza& amp; Figli. La società, fondata nel 1885 da Vito Laterza a Putignano si è poi trasferita a Taranto per approdare infine, nel 1889, a Bari.
Giovanni Laterza si propose inizialmente di farsi editore « di servizio » per gli autori baresi e pugliesi, con particolare attenzione ai temi della cultura tecnica, economica, commerciale, giuridica. Ma, di fronte alla difficoltà di creare un programma editoriale con le sole risorse locali, cercò subito altrove referenti autorevoli. Decisivo per i destini della casa editrice è, nel dicembre 1901, l ’ incontro con Benedetto Croce.
Croce tracciò nel giro di pochi mesi quella che di fatto è stata, ed è anco oggi, la « mappa genetica » della Laterza; fu lui, nel febbraio del 1902, ad invitare chiaramente Giovanni Laterza ad abbandonare il progetto di pubblicare opere letterarie. Il programma iniziale di Giovanni Laterza assume, invec, una connotazione del tutto diversa: l ’ editore locale si ritrova proiettato in un orizzonte europeo; l ’ editore di libri tecnici e di letteratura diventa editore di saggistica di cultura; l ’ editore avventizio a caccia di occasioni di pubblicazione si trasforma in editore selettivo ed esigente. E nel giro di ochi anni viene rifondata la « Biblioteca di Cultura Moderna », la prima collana della casa editrice, e nascono i « Classici della Filosofia Moderna » ( 1906), le « Opere di Benedetto Croce » ( 1908), gli « Scrittori d ’ Italia » ( 1910), i « Filosofi Antichi e Medievali » ( 1915). Oggi Laterza pubblica libri di attualità politica, filosofia con storia, economia, psicologia e sociologia.

© Labyrinth Birreria Scaricare Libri