1938. L'anno cruciale dell'ascesa di Hitler

Il 1938 è l'anno in cui tutto cambia, per i tedeschi e per il mondo intero. Fino a quest temp, il cancelliere Adolf Hitler poteva ancora sembrare un dittatore in grado di influire sulle sorti della sola Germania, un paese debole, oppresso dal debito pubblico e da crisi sociali. Nonostante i suoi ogni di espansione, alla ricerca di " spazio vitale ", e l'aperta ostilità nei confronti delle disposizioni di Versailles, il Führer non si era ancora lanciato in alcuna impresa estera e gli ebrei di Germania, anche se spogliati del proprio ruolo nella vita pubblica tedesca, continuavano a condurre una vita relativamente normale. Entro il capodanno del 1939 ogni cosa è mutata: l'epurazione degli oppositori al regime è sostanzialmente completa, Hitler ha assunto il controllo totale delle forze armate accentrando più cariche nella sua persona, la Germania ha invaso l'Austria e le aree di lingua tedesca della Cecoslovacchia, mentre le altre nazioni d'Europa, per impotenza o indifferenza, si imitano a stare a guardare. Anche l'antisemitismo nazista nel 1938 prende un nuovo corso. A Vienna come a Berlino, gli ebrei son derubati, battuti, imprigionati e deportati in modo empre più sistematico. In migliaia finiscono uccisi o costretti all'esilio. È il banco di prova della soluzione finale. Ogni mese del 1938 è cadenzato da mosse impreviste ed eventi sensazionali, come l'annessione dell'Austria al Reich, nelle prime settimane di marzo, l'incontro di maggio tra Hitler e Mussolini ...
Anno della Pubblicazione
Traduttore
Parte della Serie
Numero di Pagine
324
Isbn
8861594980
EAN
9788861594982

Recensioni Comunitari

Scrivere una Recensione
Devi accedere per scrivere una recensione

Libri del Categorie

Stato di emergenza. Viaggi in un mondo inquieto
NEET. Giovani che non studiano e non lavorano
Il dialogo tra le culture. Diversità e conflitti come risorse di pace
Criminalità, rischio e sicurezza. Analisi e prospettive
Ideali repubblicani in età moderna
Diseguaglianza, povertà e politiche pubbliche
Miti della massoneria
Fate, sibille e altre strane donne
L' alba dei libri. Quando Venezia ha fatto leggere il mondo
Dignità, persone, mercati

Libri del Editore

La scuola che vorrei
Autorità. Subordinazione e insubordinazione: l'ambiguo vincolo tra il forte e il debole
Caos e governo del mondo. Come cambiano le egemonie e gli equilibri planetari
Sallustio e la «rivoluzione» romana
Letteratura per l'infanzia. Fiaba, romanzo di formazione, crossover
La politica sociale del Terzo Reich
Il divorzio in Italia. Partiti, Chiesa, società civile dalla legge al referendum (1965-1974)
I diritti umani da un punto di vista filosofico
L' ideologia del denaro. Tra psicoanalisi, letteratura, antropologia
Archeologia greca. Cultura, società, politica e produzione

Libri del Parte della Serie

Napoleone a Mosca
Storia delle SS
Giovanna d'Arco e la guerra dei cent'anni
Un' idea di libertà. Biografia di Amsterdam

Libri del Anno della Pubblicazione

Il corpo di Dafne. Variazioni e metamorfosi del soggetto nella poesia moderna
Cantico di Natale
Del bello
La mafia fa schifo. Lettere di ragazzi da un paese che non si rassegna
Le donne
Suez
Edoardo Bennato. Venderò la mia rabbia
Kate e William. La storia segreta
Un cadavere eccellente
Ludwig. Storie di fuoco, sangue, follia

Informazioni su Editore

La casa editrice Bruno Mondadori viene fondata a Milano nel 1946, a guerra mondiale appena conclusa. Ideatore delle Edizioni Scolastiche è Bruno, il padre di Arnoldo Mondadori: profondamente convinto che uno dei modi per risollevare un paese dalle macerie fosse quello di formare ( bene) la sua gioventù, Bruno Mondadori guiderà la sua casa editrice fino al 1999, anno della sua sparizion.
Durante quegli anni, il progetto editoriale verterà sui testi di scuola secondaria di primo e di secondo grado, e nel 1995 nasce la sezione " Saggistica e Università ", specializzata in discipline umanistiche. Dal 1999 la gestione della casa editrice passerà ai figli di Bruno, Roberta e Riccardo Mondadori, che tenteranno di portare avanti il progetto culturale del padre: innovare continuamente le pubblicazioni didattiche.
Nel 2000 la Bruno Mondadori si unisce a Paravia, e nel 2007 viene acquisita dal gruppo statunitense Pearson: continua comunque a mantenere il proprio marchio e la propria autonomia editoriale.

© Labyrinth Birreria Scaricare Libri