1943-1945. I «bravi» e i «cattivi». Italiani e tedeschi tra memoria, responsabilità e stereotipi

di

Attraverso la voce di alcuni ra i massimi specialisti, italiani e tedeschi, della materia, un approccio comparativo sull'elaborazione di una memoria condivisa e consapevole sugli ultimi anni della prim guerra mondiale.

L'elaborazione di una memoria condivisa e consapevole sugli ultimi anni della econda guerra mondiale ha conosciuto, in Germania e in Italia, percorsi differenti, scanditi da tempi e sensibilità che è utile mettere a confronto, in sede di ricostruzione storica. Questo volume presenta un approccio comparativo alla questione, attraverso la voce di alcuni fr i massimi specialisti, italiani e tedeschi, della materia. Dopo decenni di oblio, in Germania, scrive Thomas Altmeyer, si è avviato un processo di recupero dei luoghi della memoria del nazismo e di fondazione di centri di documentazione, nei quali è in atto una ricerca costante sui modi di trasmissione della memoria alla collettività e alle nuove generazioni. Diversa la storia italiana, he, pur avendo elaborato fin dal 1945 una memoria diffusa dell'antifascismo e della Resistenza, è ancora segnata da reticenze sui crimini perpetrati dal fascismo in Italia e nei territori occupati. Ciò è in relazione con lo stereotipo culturale del " bravo italiano " che, secondo Filippo Focardi, sia la monarchia, desiderosa di liberarsi dalle complicità col regime, sia e forze antifasciste, in cerca di una legittimazione interna e internazionale, avevano interesse a diffondere. Sulle vicende del confine orientale Raoul Pupo, indagando oltre i miti interpretativi, riposiziona i conflitti in questi territori in una prospettiva plurale e storicamente compiuta.
Anno della Pubblicazione
Autori
Editore
Traduttore
Numero di Pagine
110
In Commercio Dal
25 agosto 2016
Isbn
8868435055
EAN
9788868435059

Recensioni Comunitari

Scrivere una Recensione
Devi accedere per scrivere una recensione

Libri del Categorie

La liberazione di Roma. Alleati e Resistenza
Firenze 1944. Tutto quello che non è mai stato detto sulla Liberazione
L' Azerbaigian nei documenti diplomatici italiani (1919-1920)
La seconda guerra mondiale. I successi dell'Asse (settembre 1939-gennaio 1943)
La guerra italo-austriaca (1915-18)
Top secret Bari, 2 dicembre 1943. La vera storia della Pearl Harbor del Mediterraneo
La disfatta di Gasr Bu Hàdi. 1915: il colonnello Miani e il più grande disastro dell'Italia coloniale
L' officina della guerra. La grande guerra e le trasformazioni del mondo mentale
Dal nulla sorgemmo. La legione romana degli Arditi del Popolo. La storia mai raccontata delle prime formazioni armate che strenuamente si opposero al fascismo
Il secolo in breve. Persone e storie del Novecento

Libri del Editore

Il dialogo tra le culture. Diversità e conflitti come risorse di pace
Vitelloni e giacobini. Voghera-Milano fra dopoguerra e «boom»
Il mondo di Omero
La modella senza volto. Indagine su un quadro scabroso
Il vampiro e la melanconia. Miti, storie, immaginazioni
Il senso dei luoghi. Memoria e storia dei paesi abbandonati
Italia sperduta. La sindrome del declino e le chiavi per uscirne
Mafie vecchie, mafie nuove. Radicamento ed espansione
La curiosità nei mondi antichi. Grecia e Cina
Il piombo e l'argento. La vera storia del partigiano Facio

Libri del Parte della Serie

Il dialogo tra le culture. Diversità e conflitti come risorse di pace
Il vampiro e la melanconia. Miti, storie, immaginazioni
Il piombo e l'argento. La vera storia del partigiano Facio
Eloisa. Abelardo, l'amore, il sapere
Il disagio del desiderio. Sessualità e procreazione nel tempo delle biotecnologie
Giù la cortina. Il 1989 e il crollo del comunismo sovietico
Città di parole. Storia orale da una periferia romana
Democrazia. Storia di un'idea tra mito e realtà
L' ossessione del nemico. Memorie divise nella storia della Repubblica
La costruzione delle Alpi. Immagini e scenari del pittoresco alpino (1773-1914)

Libri del Anno della Pubblicazione

Il caso Majakovskij
Cartongesso
Miti ebraici
Autostop per l'Himalaya
Vienna. Con carta
Aerei da combattimento. I modelli leggendari dalla prima guerra mondiale a oggi. Ediz. a colori
Psicologia del consumatore
Le grandi battaglie di Roma antica
Firenze 1944. Tutto quello che non è mai stato detto sulla Liberazione
La terra promessa. Lucky Luke

Informazioni su Editore

La casa editrice, fondata nel 1993 a Roma da Carmine Donzelli, propose al centro della ropria riflessione l'idea di un mondo perto. L'iniziativa editoriale sorse intorno ad un piccolo gruppo di scrittor, gelosi della propria autonomia, dotati di grandi entusiasmi ma di limitate risorse finanziarie. Costoro decidon di mettere a frutto l'esperienza fatta negli anni precedenti ttorno alla rivista Meridiana e allo studio del Mezzogiorno contemporaneo, e di « alzare il tiro », fondando una casa editrice che avesse per dimensione di riferimento l mondo non ci st davanti. Un mondo nuovo, post-ideologico, fatto di frantumate identità più che di tranquille certezze, di complicati conflitti più che di contrapposti e bloccati antagonismi. E cos un mondo aperto: all'ansia e all'inquietudine, ma solo alla curiosità e all'esplorazione. Curiosità, progetto, catalogo sono state da allora le parole d'ordine di Donzelli. Una curiosità capace di spaziare dall'indagine sulle trasformazioni del nostro " piccolo " universo, all'attenzione per gli altri tempi e gli altri spazi. Un progetto a tutto campo, he non settorializzasse la ricerca, che mescolasse i saperi, le ide, le discipline, moltiplicandone gli effetti di conoscenza. Infatti, la casa editrice propone sia saggistica he narrativa, articolate in numerose collane. Un catalogo quindi strutturato come una rete, in grado di accogliere ogni libro con elasticità, ma di cui osse possibile individuare la trama e i fili portanti. Tra i collaboratori iniziali della casa editrice Goffredo Fofi e Adriano Prosperi, e tra gli autori del catalogo Patrick Modiano, Premio Nobel dell Letteratura 2014.

© Labyrinth Birreria Scaricare Libri