1960. Io reporter

" La fotografia è stata per me una grande passione, breve ma intensa; la Leica, il mio salvagente in una stagione di disillusione politica. Era la fine degli anni inquanta, non esisteva scollamento, allora, tra pubblico e privato: i dubbi, le contraddizioni, le domande senza risposta su quel che estava del sogno comunista segnarono la nostra generazione. In me, poco più che ventenne, il segno fu tanto profondo da spingermi a lasciare non soltanto la redazione di " Vie Nuove " ( il settimanale del Pci per il quale scrivevo dopo l'esperienza all' " Unità ") ma addirittura il giornalismo, nella convinzione che continuare a praticarlo avrebbe voluto dire tradire le mie idee e trasformarmi da militante comunista nel suo opposto. Preferii partire alla volta di Berlino e trasformarmi in fotografo giramondo. Per sei anni non feci altro che viaggiare spiando i volti delle persone nei paesi più lontani. Poi i tempi cambiarono, e con essi, un po' alla volta, anche le mie decisioni.
Anno della Pubblicazione
Traduttore
Parte della Serie
Numero di Pagine
240
In Commercio Dal
10 ottobre 2012
Isbn
8807491311
EAN
9788807491313

Recensioni Comunitari

Scrivere una Recensione
Devi accedere per scrivere una recensione

Libri del Autori

La fabbrica dell'obbedienza. Il lato oscuro e complice degli italiani
L' ultima lezione. La solitudine di Federico Caffè scomparso e mai più ritrovato
La parola del padre
La dismissione

Libri del Categorie

Passione sakura. La storia dei ciliegi ornamentali giapponesi e dell'uomo che li ha salvati
Il diario di Frida Kahlo. Un autoritratto intimo
Il mondo mutato. Un sillabario per immagini del nostro mondo. Ediz. illustrata
Kenzo. Ediz. illustrata
Il cuore di cristallo. Ragionamenti d'amore, poesia e ritratto nel Rinascimento
Space. From MAXXI's collections of art and architecture. Catalogo della mostra (Roma, 30 maggio 2010-23 gennaio 2011)
Manuale di papirologia ercolanese
Spazio e convivenza. Come nasce la marginalità urbana
Photo Ark. Il destino degli animali nell'obiettivo di un grande fotografo. Ediz. illustrata
Distruggi questo diario (grande)

Libri del Editore

Almeno 5
Le donne
Tutti bulli. Perché una società violenta vuole processare i ragazzi
Irlanda
Solo se interrogato. Appunti sulla maleducazione di un insegnante volenteroso
La sfida della libertà. Come nasce una democrazia
Lawrence d'Arabia e l'invenzione del Medio Oriente
Disobbedienza civile
Cuba
La democrazia possibile. Principi per un nuovo dibattito politico

Libri del Parte della Serie

Almeno 5
Re-esistenza contro sopra-vivenza. Tredici affermazioni di liberazione dall'impero-fattuale
I briganti
Non entrate nel sacco!
La sfida della libertà. Come nasce una democrazia
Dizionario bolognese-italiano, italiano-bolognese
Il lavoro buono. Un manuale di educazione al lavoro per i giovani
La traduzione. Un panorama interdisciplinare. Atti del Seminario interdisciplinare (Lecce, 5-7 maggio 2003)
Vietato smettere di sognare
Giuseppe Santomaso. Catalogo ragionato. Ediz. illustrata

Libri del Anno della Pubblicazione

Sciliar-Alpe di Siusi. Con Carta geografica ripiegata
La formica della buonanotte. Ediz. illustrata
Il tempo della musica ribelle. Da Cantacronache ai grandi cantautori italiani
Quando cadono gli angeli
L' orizzonte in movimento. Modernità e futuro in Reinhart Koselleck
Cucina di montagna. Vol. 1: Alpi centrali, Le.
Diari dall'Est. 10000 Km nel cuore dell'ex Unione Sovietica
Lo psicologo in tribunale. Come effettuare una consulenza tecnica in separazioni, divorzi e affidamento di figli minori
I pani d'oro della vecchina. Ediz. illustrata
Un medico d'altri tempi. Nuove storie di medici e medicina

Informazioni su Autori

Informazioni su Editore

La casa editrice Feltrinelli nasce a Milano alla fine del 1954, per volere di Giangiacomo Feltrinelli. Sorge sulle ceneri della Colip ( Cooperativa del libro popolare, 1949 -1954), di cui rileva una collana prestigiosa, la " Universale Economica ". La prima sede è in via Fatebenefratelli 15, ma già nel 1957 la casa editrice si trasferisce nel prestigioso palazzo di via Andegari 6; nello stesso edificio trova la sua collocazione nel 1961 anche l'Istituto G. Feltrinelli con la Biblioteca, Istituto che nel 1974 diventerà Fondazione, uno dei più importanti centri di documentazione italiani, uno dei primi in Europa per lo studio della storia delle idee sociali e del movimento operaio socialista.
L'attività della casa editrice inizia nel 1955 con la pubblicazione dei primi due libri: l' Autobiografia Nehru al Flagello della svastica di Lord Russel di Liverpool. Gli ambiti in cui si indirizza fin da subito l'attività editoriale sono quelli della narrativa, della saggistica e l grandi opere.
Tra gli autori e de titoli fondanti della neonata Feltrinelli si ricordano la Storia dell'Italia oderna di Giorgio Candeloro, in tre volumi, pubblicati tra 1956 e 1986; il Dottor Zivago di Boris Pasternak ( 1957), di cui la Feltrinelli acquista i diritti per tutto il mondo; il Gattopardo, romanzo postumo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa ( 1958). Il 1959 è un anno di produzione intensa e di aperture ad autori importanti: Alberto Arbasino, Saul Bellow, Theodor W. Adorno, Karen Blixen, Kazimierz Brandys, Jorge Luis Borges, Friedrich Durrenmatt, Edward M. Foster, Max Frisch, Doris Lessing, Renzo Rosso, Rudolf Arnheim, Bertrand Russel, Nathalie Sarraute. Nel 1962, nella collana " Poesia ", vengono tradotti i versi dello spagnolo Miguel Hernandez e del sovietico Evgenij Etvusenko. Sempre nel 1962 sono pubblicati i primi tre tomi dell' Enciclopedia Feltrinelli Fischer, opera in 37 volumi, di alta divulgazione e di prezzo contenuto. Il 1968 è l'anno del successo di Gabriel Garcìa Màrquez on Cent'anni di solitudine. Di quello stesso anno sono le Citazioni del Presidente Mao la traduzione della Critica della società repressiva di Herbert Marcuse. Del 1974 è la pubblicazione di Razza padrona. Storia della borghesia di stato, di Eugenio Scalfari e Giuseppe Turani, un titolo diventato uno slogan. Nel 1978 il libro di Camilla Cederna Giovanni Leone, la carriera di un segretari diventa un bestseller e contribuisce non poco alla fine anticipata del settennato dell'allora capo dello Stato. Nel 1983 si riorganizzano le collane della casa editrice. Ai " Narratori " si affiancano " L'avventura " e " Impronte ". Alla biografia è dedicato " Tempo ritrovato ", e in " Campi del sapere " confluiscono le scienze umane e sociali. Alla saggistica si aprono anche " Saggi " e " Idee ", mentre " Presenze " ospita tematiche di attualità. Sempre nel 1983 è il successo de La casa degli spiriti di Isabel Allende. Nel 1984 entra in catalogo, con Il memoriale del convento, José Saramago, Premio Nobel per la poesi nel 1998. Nel 1985 è acquisita al catalogo Marguerite Duras on L'amante ed Il dolore. Nel 1990 si inaugura un'agile collana di narrativa, riservata ai nuovi scrittori: " I canguri ", nome che rievoca il simbolo della prima " Universale Economica " e che sarebb stato ripreso per i tascabili Feltrinelli negli anni Settanta.
Nel 2002 partecipa alla nascita di Kowalski editore, incentrata su un catalogo di autori comici e destinata poi a un'evoluzione biografico-manualistica.
Nel catalogo Feltrinelli si annoverano i Premi Nobel Nadine Gordimer, Imre Kértesz, José Saramago, Doris Lessing, Herta Müller, Muhammad Yunus.
Fra gli utori italiani in catalogo, Roberto Saviano, Antonio Tabucchi, Alessandro Baricco, Erri De Luca, Stefano Benni, Maurizio Maggiani, Cristina Comencini, Simonetta Agnello Hornby per la poesi. Nell'area saggistica spiccano i nomi di Umberto Galimberti, Enrico Deaglio, Eugenio Borgna, Carlo Ginzburg, Massimo Recalcati. Oltre alle principali collane di saggistica e narrativa, e alla collana tascabile " Universale Economica Feltrinelli ", la produzione della casa editrice si è in anni elativamente recenti arricchita con le collane di narrativa di viaggio, narrativa per ragazzi, varia e home cinema.

© Labyrinth Birreria Scaricare Libri